Il Tunnel Carpale

  • 10 Maggio 2021
tunnel carpale - H.T. Clinic Ragusa

Che cos’è la sindrome del tunnel carpale?

La sindrome del tunnel carpale è causata da una compressione del nervo mediano lungo il suo decorso nel cosiddetto “tunnel carpale”, un canale del polso in cui passano il nervo mediano ed i tendini flessori delle dita che vanno dall’avambraccio alla mano. L’aumento di pressione sul nervo o il suo schiacciamento sono all’origine di questa sindrome.

H.T. Clinic Ragusa - tunnel carpale

Quali sono le cause della sindrome del tunnel carpale?

Le cause della sindrome del tunnel carpale possono essere svariate e tra le più comuni vi sono: l’aumento della pressione sul nervo a causa di una tenosinovite, ovvero un’infiammazione della guaina che riveste i tendini flessori; l’ispessimento del legamento trasverso del carpo che  schiaccia il nervo causandone una sofferenza, oppure condizioni quali esiti di lussazioni articolari o di fratture del polso, così come anche patologie a carico della tiroide, il diabete e l’artrite reumatoide. Anche la ritenzione idrica nelle donne in gravidanza può essere un fattore scatenante.

Quali sono i sintomi della sindrome del tunnel carpale?

I sintomi più frequenti del tunnel carpale si distribuiscono nelle zone innervate dal nervo mediano e sono rappresentati da: formicolio alle prime dita della mano, talvolta accompagnato da dolore, soprattutto nel corso della notte. La sindrome del tunnel carpale si manifesta solitamente con intorpidimento e formicolio del pollice, dell’indice, del medio o di parte dell’anulare, ma non del mignolo. I fastidi possono presentarsi a intermittenza, ma possono anche diventare costanti.
Nei casi più avanzati può comparire anche un deficit motorio con debolezza della mano e delle dita che può addirittura arrivare a ridurre le capacità di afferrare saldamente gli oggetti. Spesso questi pazienti lamentano l’incapacità a mantenere oggetti tra le dita che addirittura cadono inavvertitamente

Diagnosi

La diagnosi è clinica ma deve sempre essere confermata da un’elettromiografia dell’arto interessato a cui segue la visita dallo specialista ortopedico.

Trattamento

Nelle fasi inziali è possibile un trattamento con terapia fisica e con farmaci neurotrofici, antinfiammatori e corticosteroidi che hanno lo scopo di nutrire il nervo mediano e diminuire l’infiammazione, mentre nella fasi più avanzate è necessario ricorrere al trattamento chirurgico. Grazie all’intervento, che viene effettuato in anestesia locale e con una piccola incisione a livello del palmo della mano, è infatti possibile creare più spazio all’interno del canale del carpo, liberando il nervo all’interno del tunnel tramite il taglio del legamento trasverso del carpo che costituisce il “tetto” del tunnel dal lato del palmo. Il dolore, l’intorpidimento ed il formicolio possono scomparire rapidamente oppure in maniera più graduale con successivo graduale recupero della forza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

© 2017 H.T. Clinic S.a.s. di Cocchiara Simone & C. - Via della Costituzione, 71 - 97100 Ragusa (RG) -P.IVA: 01564850889
powered by e-Service

Condivisioni
Visit Us On FacebookCheck Our Feed